sottoscrivi: Articoli | Commenti

Intervista al Consigliere Regionale Grillo

0 commenti

Il consigliere regionale Alfonsino Grillo, segretario della I° Commissione Affari Istituzionali e Membro della IV e V Commissione Permanente, in tour sul territorio delle Preserre, ha voluto visitare la casa protetta “Villa delle Rose” che ospita 29 anziani e dà lavoro a circa 30 dipendenti (tra medici, infermieri, assistenti sociali, psicologi, educatrici, assistenti Osa, ausiliari, personale di pulizia, ecc.). Abbiamo colto l’occasione per rivolgergli alcune domande.

Che momento sta vivendo la Sanità in Calabria?
“Un momento difficile per il grave indebitamento ereditato che ostacola interventi di cui il nostro territorio necessita. L’attenzione del presidente Scopelliti, che mette al primo posto il problema, è rivolta al Piano di rientro il cui compimento consentirà un dialogo credibile con il Governo nazionale. Solo razionalizzando la spesa ed eliminando ogni sperpero, in una nuova organizzazione territoriale delle strutture e dei servizi, si potrà rispondere alle attese dei cittadini e nel contempo recuperare risorse a favore degli altri settori della vita pubblica”.

In particolare, qual è la sua opinione sull’area delle Preserre?
“Io sono espressione di questo territorio e lo conosco minuziosamente. Un territorio ricco di risorse che, purtroppo, da troppo tempo, vive una condizione di abbandono. È necessario invertire la rotta. Puntare sull’ambiente, la cultura, l’artigianato, il turismo, peculiarità della nostra terra, e sviluppare progetti capaci di creare occupazione e benessere. È necessario, altresì, dare attenzione alla progettazione di nuove infrastrutture e a quelle che mostrano carenze, in particolare, la rete viaria, a tratti fortemente compromessa. Il nostro impegno, dunque, è quello di attenzionare, con le strutture sanitarie, l’intero territorio”.

Cosa pensa della struttura “Villa delle Rose”?
“È una struttura molto accogliente, ben arredata, dotata di tutti i confort alberghieri di alta qualità e dei presidi sanitari necessari per garantire serenità e sicurezza nell’età avanzata. Una realtà importante capace di offrire servizi di qualità ad un’utenza, quella degli anziani, di cui la società a volte si dimentica, e di dare una buona risposta occupazionale nel circondario che soffre la piaga della disoccupazione. Considerando che la vita media della popolazione sta aumentando a ritmi sorprendenti, è evidente come strutture di questo genere debbano essere non solo considerate ma sostenute dalla Regione”.

Quindi, il governo Scopelliti darà attenzione a queste realtà?
“La nuova politica sanitaria regionale, ripeto, persegue l’obiettivo di eliminare ogni sperpero nella spesa. Le economie, nel prossimo futuro, saranno sicuramente destinate a sevizi sociali come quelli erogati da Villa delle Rose”.

Lascia una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *