sottoscrivi: Articoli | Commenti

Per chi guarda ad una Calabria in 3D

0 commenti

Alessandro Senato è il direttore artistico di Dynematica, un’azienda operante nel settore della grafica 3D formata da giovani appassionati di arte e tecnologia. Dynematica, attraverso la grafica 3D e con l’utilizzo di ricostruzioni e rappresentazioni virtuali realizza in poco tempo video giochi, visite virtuali di musei, monumenti, centri storici.  Il modello tridimensionale  può essere usato per visualizzare l’oggetto da diversi punti di vista e in diverse condizioni di luce.

Dynematica grazie a queste tecnologie è in grado di realizzare applicazioni interattive per l’intrattenimento, la rappresentazione e navigazione di qualunque scenario raggiungendo nella creazione dell’immagine, un livello di realismo mai visto finora. Vengono fuori così immagini, animazioni e scene tridimensionali praticamente indistinguibili dalla realtà. Ed è proprio sulla creazione di videogiochi di ultima generazione in ambiente 3D, che da noi in collaborazione con l’ASI-Unical (Associazione Studenti Ingegneria) è nato un seminario gratuito, nel corso del quale sono state esposte alcune tecniche di realtà virtuale. Tra le altre applicazioni Dynematica ha sviluppato Tomo3D, una linea di software didattici per l’insegnamento della fisica nelle scuole secondarie di II grado.

Tomo3D si propone di innovare l’attività didattica attraverso un nuovo approccio all’insegnamento delle materie scientifiche, sviluppato come una serie di applicazioni interattive e che sfrutta a pieno rappresentazioni visuali e computer graphics come potenti strumenti di rappresentazione di concetti anche complessi. Il punto di forza del Tomo3D è l’interattività. Il docente può modificare i parametri principali del fenomeno per mostrare agli studenti la reazione del sistema alla variazione delle condizioni. Inoltre ogni fenomeno può essere osservato da diversi punti di vista, permettendo al docente di sottolineare differenti aspetti del fenomeno. In più, al fine di dare allo studente un riferimento,ad ogni fenomeno è associato un clip video che mostrerà una situazione reale in cui il fenomeno in studio è presente. Ciò rende l’assimilazione del concetto più semplice. Nonostante tutto, il software non ha riscosso molto successo tra gli editori calabresi.

E in generale è difficile per la Dynematica costruire solidi rapporti all’interno della nostra realtà regionale. Forse non siamo ancora pronti, non esiste ancora una Calabria hi-tech in grado di rispondere a questo genere di scosse. Ma, dalla personalità di Alessandro, viene fuori che sono il coraggio, la passione e la creatività a caratterizzare meglio ogni iniziativa e le persone che la portano avanti. Il coraggio ad affrontare la sfida, la sfida del cambiamento, di cui la nostra terra ha davvero bisogno. Il team della Dynematica però ci mette passione in quello che fa, ed è la passione che aiuta a superare i dubbi e le difficoltà che comunque si presentano in ogni situazione.  Ed è su questo punto che siamo pienamente d’accordo con lui.

Lascia una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *