sottoscrivi: Articoli | Commenti

La valorizzazione del territorio con “Il Miele in cucina”

0 commenti

Mercoledì 7 e giovedì 8 novembre si terrà presso l’Istituto Alberghiero di Soverato, la finale della II edizione del concorso nazionale gastronomico “Il Miele in cucina”, sostenuto e patrocinato dal Comune di Amaroni (CZ) e dalla Camera di Commercio di Catanzaro.
Il concorso, rivolto agli Istituti Alberghieri Professionali di tutta Italia, ha per tema “Il miele e gli ortaggi” e si articola in due sezioni: cucina e bar. Giovani chef provenienti da tutta Italia si cimenteranno nel dare vita e nel rivisitare i vari connubi di incontro e di sapori che possono nascere dall’abbinamento di mieli ed ortaggi, non solo nelle pietanze ma anche nei cocktails e nelle bevande.
A partecipare, a quest’ultima fase del concorso saranno nove istituti finalisti: Canosa di Puglia (Bt), Châtillon (Ao), Cosenza, Le Castella di Isola Caporizzuto (Kr), Lamezia Terme (Cz), Locri (Rc), Marina di Massa (Ms), Torino e Villa Santa Maria (Ch). Le loro creazioni saranno giudicate da una giuria istituzionale e una tecnica, composta da autorevoli esperti del settore.
Si tratta di un importante iniziativa per la Calabria, sia perché ad essere arrivati in finale su 9 soggetti, troviamo 4 Istituti Alberghieri calabresi, sia per il successo raggiunto dal comune di Amaroni, che all’interno dell’ associazione nazionale “Le Città del Miele” composta da 47 città, si configura come un’eccellenza grazie ad una consolidata tradizione nel settore dell’apicoltura.
L’anno del Miele, infatti ha visto il debutto del brand “Amaroni Mieli – I buoni di Calabria” in Vinitaly 2012 ed in molte altre iniziative; a dimostrazione del fatto che il lavoro e la tenacia possono dare i loro frutti, se c’è impegno, volontà e collaborazione.

A questo proposito un grande merito va attribuito al lavoro svolto dall’Amministrazione Comunale di Amaroni che, coadiuvata dalla “Chiodo Consulting – Comunicazione e Marketing”, ha fatto tanto a favore della promozione del territorio attraverso uno dei suoi prodotti d’eccellenza: il miele, fino a far diventare la Calabria la sede naturale per la fase finale di un Concorso Nazionale; aprendo la strada ad una nuova rete di collaborazione.

Una rete in cui troviamo, infatti, insieme al Comune di Amaroni, la Chiodo Consulting e la Camera di Commercio di Catanzaro, anche l’Istituto Alberghiero di Soverato, che ospiterà nelle sue strutture la manifestazione, e l’Associazione Provinciale Cuochi Catanzaresi, che realizzerà una cena di Gala per tutti i partecipanti e le giurie.

Lascia una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *